Il Parco Nazionale del lungofiume di Jiu

L’idea di creare un parco nazionale nel Lungofiume di Jiu appare nel 1989. Come risultato, la ricerca effettuata periodicamente da ICAS nel 1989 e 2000, con l’approvazione dellai??i??Ispettorato del Corpo Forestale di Ai??Gorj e del Dipartimento Forestale di Tg-Jiu, ha proposto la costituzione di una riserva naturale “Foresta di Bratcu ” (1418 ettari), che insieme allo “Sfinge di Lainici” (1 ha) e le “Rocche Rafaila (1 ha), A? stata ufficialmente riconosciuta quattro volte tra gli anni 1990-2001.

La prima ricerca sistematica sulla biodiversitAi?? della zona, vale a dire, gli uccelli, A? stato oggetto di una tesi di dottorato pubblicata (M. Popescu, 2000).

Le prime note, in termini di elementi botanici individuati nella zona, sono realizzate nella tesi di dottorato pubblicata, dedicata alla montagna Valcan, da Cristina Muica (1995), che cita diverse specie da Locurele, ma senza indicare il luogo esatto.

Nel 2004, RNP-Romsilva, attraverso l’Istituto di ricerca e gestione forestale di Bucarest, in collaborazione con l’Istituto bavarese per la foresta ed Economia forestale, l’UniversitAi?? di Bucarest – FacoltAi?? di Biologia (Laboratorio di Botanica Sistematica) e il Museo Nazionale di Storia Naturale “Grigore Antipa” di Bucarest – Sezione di fauna selvatica terrestre, ha avviato una ricerca sistematica sulla fauna e la flora per lo “Studio sulla costituzione del Parco Nazionale del Lungofiume di Jiu.”

Nel 2005 l’area A? riconosciuta come “parco nazionale” ai sensi della decisione del governo no.1581.